Acque di raffreddamento

I sistemi ad acqua delle torri di raffreddamento sono utilizzati nei processi di scambio termico per la refrigerazione dei processi industriali, per i sistemi di aria condizionata e molte altre applicazioni di trasferimento di calore in generale.

Nel sistema delle torri di raffreddamento occorre compensare la perdita di acqua evaporata con acqua di reintegro (anche detta di “make-up”), che contiene sali che si concentrano nel circuito proprio a causa dell’evaporazione. La concentrazione di questi sali è controllata dallo spurgo (o “blow down”) dell’acqua del circuito di raffreddamento stesso.

L’acqua di reintegro deve quindi compensare sia l’evaporazione sia lo spurgo per mantenere costante il livello dell’acqua nel sistema delle torri di raffreddamento.

I problemi tipici solitamente associati a tale ambito sono: formazione di incrostazioni – accelerazione della corrosione – presenza di vita biologica – solidi sospesi.

La soluzione tradizionalmente adottata, sebbene costosa e peraltro non sempre risolutiva, è l’utilizzo di chemicals, i quali agiscono, o meglio dovrebbero agire, come inibitori, ossia combattendo le naturali reazioni che avvengono in acqua.

Contrariamente alla tradizionale soluzione con chemicals, i.s.p.a.® ha deciso di occuparsi del problema proponendo una nuova soluzione amica dell’ambiente: un sistema in grado di favorire le naturali reazioni che avvengono nell’acqua esternamente alla torre di raffreddamento, consentendo un risparmio in termini economici (i chemicals non sono più necessari) e con un occhio di riguardo all’ambiente (risparmio nell’uso di acqua).

UET
UET